AWMS, Asset Monitoring, Digital Snapshot: la partnership Electrolux-AzzurroDigitale porta buoni frutti

AWMS, Asset Monitoring, Digital Snapshot: la partnership Electrolux-AzzurroDigitale porta buoni frutti

Per fare bene l’Open Innovation bisogna essere in due. Trovare la sintonia, lavorarci, progettare e poi raccogliere i frutti. Tra Electrolux e AzzurroDigitale è andata così: da un lato una multinazionale tra i leader del comparto elettrodomestici che affronta il grande tema della digitalizzazione, dall’altro un’azienda giovane nata proprio per accompagnare le imprese in questo processo.

Sono tre i progetti realizzati finora. Il primo è AWMS, acronimo di Advanced Workforce Management System: una piattaforma per la pianificazione degli operai in real time che rispetta le competenze, limitazioni e certificati medici degli stessi. Dopo averlo installato nello stabilimento di Porcia (Pordenone) ora AzzurroDigitale sta estendendo il software ad altre fabbriche Electrolux in Europa.

Il secondo progetto è Asset Monitoring, che prevede l’utilizzo di sensori IoT nei cespiti aziendali, così da poterli monitorare via internet su vari tipi di device. Ciò consente già oggi di controllare in tempo reale la performance dei cespiti, mentre una futura applicazione sarà di aiuto nel processo di manutenzione predittiva.

Digital Snapshot, infine, è uno strumento di monitoraggio dei progetti di digital transformation delle fabbriche Electrolux a livello globale. Le iniziative prese a livello locale sono mappate in una sorta di catalogo, consultabile da tutte le fabbriche. Vi sono indicate anche caratteristiche quali il ritorno sull’investimento dei progetti e il tempo e le risorse impiegati per realizzarli. L‘obiettivo è rendere visibili le best practice e creare sempre più uniformità nei processi di digital transformation.

«AzzurroDigitale oggi per noi è un partner solido – spiega Emanuele Quarin, Digital and Lean Transformation Director EMEA Electrolux -. Da loro ci arrivano molte idee, molta freschezza, molta rapidità. Noi a loro siamo in grado di offrire use case sempre diversi, sempre nuovi e sfidanti, e questo dà vita a una partnership molto efficace».

«Lavoriamo insieme a Electrolux sviluppando di solito un pilot su una problematica a livello locale – aggiunge Carlo Pasqualetto, CEO AzzurroDigitale -. Poi se riusciamo a risolverla in maniera veramente strutturata e solida abbiamo la possibilità di aprirci a tutto il loro mercato europeo e internazionale, facendo così scalare la nostra soluzione».