08 Dic Design Thinking meets Industry 4.0: CARRARO – La quinta Learning Week

Ha fatto tappa a Campodarsego, nella sede di Carraro SpA, il progetto targato Azzurro Digitale “Design Thinking meets Industy 4.0”, facente parte dell’iniziativa «Industria 4.0: trasformare le competenze per trasformare le aziende» finanziata attraverso Across srl dalla Regione Veneto tramite contributi del Fondo Sociale Europeo. Lo scopo di questo progetto – a cui hanno aderito dieci aziende d’eccellenza – è contaminare il tessuto imprenditoriale veneto con buone pratiche come il Design Thinking e l’Open Innovation. Carraro, azienda leader di livello internazionale nei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori specializzati, ha ospitato la quinta learning week del progetto, ovvero una settimana di lezioni e attività pratiche tenute dal team di Azzurro Digitale, i cui partecipanti erano un mix di risorse interne delle dieci aziende aderenti.

 

In questa settimana le sfide progettuali lanciate da Carraro riguardavano l’utilizzo dei dati raccolti dai macchinari per migliorare il prodotto e l’ideazione di una piattaforma per la gestione dei dati dei progetti. «Si è trattata di un’esperienza interessante perché ci ha permesso di pensare fuori dagli schemi e fare cose diverse da quelle che si fanno tutti i giorni, infatti solo guardando anche all’esterno si possono avere nuovi visioni venendo contaminati da aziende diverse e metodologie nuove» commenta Tomaso Carraro, vice presidente di Carraro. «L’Industria 4.0 è una sfida e una opportunità imperdibile per le aziende per competere sui mercati globali e ben vengano iniziative di questo tipo. Infatti chi non saprà adattarsi a questa rivoluzione rischia di soccombere nella competizione del mercato».

 

Un’esperienza che si è rivelata significativa anche per i partecipanti delle varie aziende: «Il Design Thinking è un approccio che ci ha cambiato il modo di ragionare dentro la testa e che ci ha favorito un importante mood creativo» racconta Francesco Segato, Responsabile Ingegneria di Produzione di Carel. «In questa learning week sono state seminate competenze che daranno sicuramente i frutti nel nostro quotidiano d’ora in avanti. È stato molto positivo poi il confronto e lo scambio di idee e buone pratiche avvenuto con gli altri partecipanti di altre aziende, è avvenuta una vera e propria contaminazione di competenze».